Fiorentina-campione.jpg

I premi del nostro Viola Club Go Women's per la calciatrice del mese di Gennaio e Febbraio 2019 vanno entrambi alla talentuosa Tatiana Bonetti.

Nella storica cornice dello stadio Artemio Franchi di Firenze abbiamo consegnato, a nome del Viola Club naturalmente, insieme ai nostri soci Tommaso Gianassi ed Enzo Corti, i due premi a Tatiana vero talento viola e del calcio italiano tutto. Nel tema che ho disegnato per i premi ho inserito delle foto dipinte su sei palle di neve (gennaio) e su sei buste di coriandoli a forma di cuore (febbraio), in particolare il carro allegorico del mese di febbraio rappresenta la dea Venere che solleva un pallone: la dea dell'amore assurta a sostenitrice del Calcio Femminile. Con l'occasione ringraziamo la Fiorentina per la disponibilità dimostrata e in particolare Gregorio Mattia Orlandi sempre sorridente e puntuale. Un grazie anche al nostro cameraman, nonché consigliere del Viola Club, Sergio Berni autore delle riprese al Franchi e un grazie a tutti i soci che hanno partecipato alle votazioni.

Tatiana Bonetti, nata a Vigevano (Pavia) il 15 dicembre 1991 ha vinto la classifica di migliore calciatrice viola per due mesi consecutivi (Gennaio e Febbraio), d'altronde anche gli astri sembrano favorevoli per i nati sotto il segno del Sagittario che vivranno, sotto l'influsso di Giove, un 2019 da protagonisti. Approfittiamo di questo per fare un augurio a Tatiana che possa nel 2019 coronare il suo sogno azzurro nei mondiali di Francia e per questo facciamo anche un appello alla CT Bertolini di non lasciare a casa la calciatrice italiana più talentuosa che abbiamo! Il palmares di Tatiana è di quelli importanti e vanta 2 scudetti (2014-15 Agsm Verona e 2016-17 Fiorentina Women's), 4 Coppe Italia (2012-13 e 2013-14 Graphistudio Tavagnacco, 2016-17 e 2017-18 Fiorentina Women's), una Supercoppa Italiana (2018 Fiorentina Women's) e infine un Campionato Europeo U-19 (2008 Italia Femminile U-19). I tifosi viola si sono innamorati subito di questa ragazza minuta ma forte e allo stesso tempo grande. Dotata di un sinistro magico (comunque ambidestra) con cui è capace di fare tutto quello che vuole, dotata altresì di dribbling, velocità e visione di gioco e soprattutto fiuto del gol. Sono ormai più di 150 i gol segnati tra Serie A e nazionale, li ho visti quasi tutti e nessuno mai banale. Come non ricordare la magia di Tatiana contro il Brescia al Bozzi, quando, partita dopo uno scambio con Mauro poco oltre la propria area di rigore, concluse la sua corsa e gli ubriacanti dribbling con quella superba parabola all'incrocio dei pali? Qui mi viene spontaneo e naturale essere grato a Tatiana per le emozioni che ci regala quando vola sul prato verde e accarezza la palla come solo lei sa fare: grazie Tatiana!

 

Potete vedere la premiazione di Tatiana Bonetti, avvenuta allo Stadio Artemio FranchiCLICCA QUI , CLICCA QUI per vedere anche alcune foto.

Pin It